La rivoluzione del Marketing

L'inbound è la nuova metodologia di fare marketing, meno costoso, più efficace e con maggiori conversioni del marketing convenzionale. Per questo è considerato il miglior metodo per chi oggi vuole sviluppare la propria attività commerciale.

Buyer Persona

Per cominciare la tua strategia di inbound devi definire i tuoi buyer persona. Il “Buyer Persona” è una rappresentazione generalizzata del tuo cliente ideale. Definire il buyer persona ti serve sia per focalizzare l’attenzione sul chi sono i tuoi attuali clienti, sia per identificare quelli potenziali, rendendoti molto più facile il lavoro di personalizzazione dei contenuti. Per creare un Buyer Persona, devi programmare alcune ricerche di mercato utilizzando questionari e interviste su clienti che hai già, tenendoti pronto a spulciare il tuo database (senza però diventare uno stalker).

Content marketing

A differenza dei metodi più tradizionali, l'Inbound non ha bisogno di lottare per l'attenzione dei potenziali clienti con pubblicità costose. Creando contenuti progettati per affrontare i problemi e le esigenze dei tuoi clienti ideali, la tua azienda può concentrarsi sul cliente; senza investire grandi somme su lead non qualificate. Come? L'idea è la creazione di contenuti come e-book, infografiche e white paper, ed insieme a Blog Post e profili social aumenterà la consapevolezza dei clienti del tuo marchio, portandoli a iniziative di marketing mirate e continue, personalizzate per le loro sfide generali e punti deboli.

Buyer’s Journey

Per accompagnare il tuo cliente fino al momento dell'acquisto è prima necessario avere ben presente il concetto di buyer's journey. Il buyer’s journey è il processo di ricerca che percorre ogni persona prima di una qualsiasi ordine o acquisto, e si conclude con la decisione di acquisto. Il BJ inizia quando il buyer persona rileva l’esistenza di un problema o di un’opportunità, e si conclude al momento della decisione di acquisto o di definizione della soluzione da adottare. Tu e la tua azienda dovete essere sempre presenti in tutte le fasi di questo viaggio, fornendo contenuti utili per ogni stage: non pensare al tuo futuro cliente quando è troppo tardi, quando ha già cercato tra i tuoi competitor le soluzioni migliori da adottare.

Fasi Metodo Inbound


ATTIRARE Per attirare visitatori al sito web bisogna identificare prima di il buyer persona, il nostro cliente tipo e creare per lui contenuti interessanti ma soprattutto utili. In questa fase è essenziale un Blog, per pubblicare contenuti che generano engagement, che il Blog sia ottimizzato SEO, così da essere trovati nei motori di ricerca selezionando le giuste Keywords, e la condivisione sui Social Media.

CONVERTIRE Le informazioni di contatto sono fondamentali per ogni marketing manager e per far sì che il visitatore compili una qualsiasi form, i contenuti messi a disposizione dovranno essere di valore perché questo scambio vada a buon fine. In questa frase dovrai sfruttare i Form, personalizzati per il tuo BP dove potrà inserire i suoi contatti in cambio di qualsiasi contenuto offerto, delle Call- To-Action, un invito all’azione per massimizzare le conversioni, e delle Landing Page, ottimizzata con i contenuti più adatti e invitarli alla conversione.

CONCLUDERE Con l'aiuto di strumenti come il lead scoring, e attraverso il monitoraggio dei risultati, si possono definire le migliori strategie da adottare per riuscire a concludere il processo che trasforma la lead qualificata in cliente. A questo punto dovrai utilizzare le Email, con campagne DEM mirate alla vendita usando le informazioni che la lead ci ha dato (come contenuti ai quali è interessata, il tipo di azienda e il ruolo che vi ricoprono), le notifiche del CRM, come HubSpot per monitorare gli andamenti della strategia, e Workflow, strumento di HubSpot per la marketing automation che permette il processo di lead nurturing via email come follow-up, promozioni, inviti ad eventi e molto altro.

FIDELIZZARE L’ultima fase della metodologia dell’Inbound è quella del “delight”. Per fidelizzare i clienti in questa parte della strategia è necessario monitorare quello che avviene in rete e organizzare attività offline per rafforzare il rapporto creato. In questa fase puoi organizzare eventi, ad invito tramite campagne DEM, monitorare le interazioni sui social media, e rispondere in tempo reale ai commenti e pubblicare contenuti ad hoc, sviluppare contenuti intelligenti, che possono cambiare in base alla tipologia di visitatore così che non debba perdersi nel ito a ricercare le informazioni, utilizzare il remarketing ed il retargeting, così che tu possa ricontattare attraverso questa funzionalità gli utenti che sono passati dal tuo sito web, e mantenere vivo il ricordo del prodotto o servizio che ha visto.



Iscriviti alla nostra Newsletter!